Metrophil [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Noi siamo lontani anni luce, per noi è utopistico pensare di introdurre tale provvedimento, ma per il bene comune potrebbe essere una soluzione molto valida per il futuro, forse l’unica. Contro il collasso del traffico nei centri delle città, e il relativo impennarsi di smog e inquinamento, rendere gratuiti i trasporti pubblici potrebbe essere veramente la soluzione vincente.
Da marzo 2020 in tutto il Lussemburgo questo sarà possibile, i trasporti pubblici saranno gratuiti! Il piccolo stato del Benelux ha avuto il coraggio di sperimentare un modello che da molti è considerato irrealizzabile.


Il futuro è nelle nostre mani, ci sono poche soluzioni ad uno dei più grandi problemi del mondo, e una di queste, forse la più efficace, è convincere gli automobilisti a cambiare mezzo di trasporto.
Certo, non basta la gratuità del servizio, prendere un mezzo pubblico deve diventare comodo e molto più economico che prendere l’auto, i servizi urbani ed extraurbani devono essere ampliati, come è avvenuto in Lussemburgo. Le città inoltre ci potrebbero ricavarne economicamente, introducendo un pedaggio sull’ingresso nei centri, come già avviene in tante città scandinave, e dai parcheggi rendendoli più salati, con il duplice scopo di finanziare con i ricavi il trasporto pubblico gratuito o di tenere fuori dal centro auto e mezzi pesanti. Una città senza auto ha l’aria più pulita, è più silenziosa, bella e sicura. Considerare i trasporti pubblici gratuiti una misura sociale è proiettarsi con consapevolezza nel futuro.

Autore – Mauro Libardoni


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *